5 consigli per preparare il vostro immobile per la vendita

Articolo dal 30.08.2021
12444-475486-modern-interior-kitchen-white-wall-wooden-chairs-green-flower-pot-concept-scandinavian-design.jpg

Preparare il proprio immobile per la vendita può sembrare uno sforzo enorme, ma è necessario farlo. Provate a guardare e analizzare il vostro immobile con gli occhi dell'eventuale acquirente già prima della prima visita. Sforzatevi di capire cosa è davvero necessario cambiare e cosa si può invece lasciare così com’è. In questo articolo vi parleremo di cinque elementi del vostro immobile di cui dovete assolutamente occuparvi prima di metterlo in vendita.

 

Come preparare il vostro immobile per la visita

1. Pensate a planimetria e struttura

Struttura e impianti di un immobile sono la prima cosa di cui il o la potenziale acquirente si interessa. Le domande più comuni al riguardo sono: «Quanti anni ha lo scaldabagno?», «Quanto sono spessi i muri?», «Qual è l'efficienza energetica delle finestre?"» e «Quanti anni ha il tetto?». Come venditore o venditrice è vostro compito fugare potenziali dubbi e perplessità, ma senza ricorrere all’inganno. Di norma non è necessario rinnovare completamente tutti gli elementi strutturali e meccanici dell'immobile. Se però elementi fondamentali come impianto idrico, impianto elettrico, finestre, muri, pavimenti o riscaldamento presentano rischi è il momento giusto per occuparsene. Il modo migliore per aumentare le probabilità di vendita è offrire un immobile perfettamente funzionante, con tanto di fatture che attestino i lavori di riparazione e ristrutturazione (recenti o meno).

 

2. Migliorarne l'aspetto

Si dice che è la prima impressione quella che conta, e ciò vale anche per gli immobili. Per fortuna non è così difficile rendere più attraente un immobile per fare una migliore impressione sui e sulle potenziali acquirenti. Spesso può bastare fare in modo che si rendano conto del vostro impegno nel rendere l'immobile più accogliente. Si consiglia comunque di sforzarsi di rendere l’aspetto dell’immobile il più «neutro» possibile. L'acquirente deve poter immaginare i suoi mobili e il suo arredamento nel vostro immobile: la cosa più importante è mostrare il potenziale di ogni singola stanza.

 

Prima di occuparsi degli interni, però, bisogna prestare attenzione alla zona d'ingresso. Si tratta infatti del «biglietto da visita» del vostro immobile, soprattutto se state cercando di vendere un appartamento. Sarà la prima cosa che l’eventuale acquirente vedrà e ha quindi particolare importanza. Nella maggior parte dei casi all’acquirente interessa che la zona d’ingresso sia pulita, moderna e, soprattutto, sicura. Quindi pulite, tinteggiate o sostituite la porta – assicuratevi che sia apprezzata da chi visita la casa. Non dimenticate di rimuovere dalla zona d'ingresso i nomi di chi abita attualmente nella casa, oltre ad eventuali decorazioni.

 

A seconda delle condizioni dell'immobile, potrebbe valere la pena assumere un imbianchino per ritinteggiare le pareti. La scelta migliore è il classico bianco: le pareti bianche trasmettono freschezza e permettono all'acquirente di cambiarne con facilità il colore. Inoltre, prima della visita, controllate illuminazione e interruttori: la giusta illuminazione può fare una grande differenza. Far sistemare l'illuminazione prima della visita sarà relativamente facile e poco costoso. Anche in questo caso la scelta migliore è un design moderno, ma neutrale.

 

3. La cucina

La cucina è il cuore di ogni casa e in alcuni casi può fare la differenza tra la scelta di acquistare o meno. Ovviamente le aspettative variano a seconda dell'acquirente. Le domande più comuni al riguardo sono: «La cucina è abbastanza grande?», «Ci sono abbastanza superfici, credenze, cassetti e piani di appoggio?», «C'è spazio per un forno a microonde?», «C'è spazio per un tavolo da pranzo?», «È possibile cucinare in presenza di diverse persone?», «Di che marca sono i dispositivi installati?».

Abbiamo qualche consiglio per aiutarvi a fare in modo che anche una cucina modesta riesca a soddisfare le esigenze dell’acquirente. Date a credenze e armadietti un aspetto pratico e moderno. In tal modo la cucina apparirà più accogliente. Ricordatevi anche di pulire per bene tutte le superfici e assicurarvi che siano libere. Aggiungete qualche tocco extra come, ad esempio, un vasetto di erbe aromatiche, asciugamani da cucina puliti e colorati o una ciotola di frutta fresca.

 

4. Il bagno

Quando si tratta di vendere un immobile occuparsi del bagno è, stranamente, piuttosto semplice. Per la maggior parte degli e delle acquirenti le cose importanti sono tre: pulizia, spazio e funzionalità. Ovviamente non potete cambiare le dimensioni del vostro bagno, ma potete assicurarvi che piastrelle e rubinetteria splendano e, se necessario, sostituire il soffione della doccia. Anche ritinteggiare, pulire gli specchi e sostituire le piastrelle danneggiate può aiutare a far sembrare il vostro bagno più luminoso e accogliente. Assicuratevi inoltre di far sistemare riscaldamento e impianti vari prima della prima visita.

 

5. Il pavimento

A fare la differenza maggiore sono spesso i cambiamenti meno ovvi – come, in questo caso, quelli sotto i vostri piedi. Prestate particolare attenzione al pavimento, in quanto la sua composizione (e il funzionamento degli infissi) può fornire valore aggiunto all’acquirente. A seconda dello sforzo richiesto – che ovviamente varia a seconda delle attuali condizioni – può valere la pena di impegnarsi per far apparire il pavimento come nuovo. Ad esempio, il pavimento laminato è generalmente relativamente economico e si può installare facilmente e senza farsi aiutare. Un pavimento nuovo può dare alla stanza un aspetto totalmente diverso, e potrebbe addirittura essere l'elemento specifico che l'acquirente sta cercando.

 

Un consiglio extra per presentare al meglio il vostro immobile

Preparare una casa per la vendita e trovare le persone giuste per far effettuare piccole riparazioni non è così facile. Promuovere il vostro immobile nel migliore dei modi e scegliere il giusto o la giusta acquirente potrebbe risultarvi difficile anche se avete senso pratico e affinità con il fai da te. Ma basterà una telefonata per rivolgersi a un o una agente RE/MAX in grado di risolvere questi problemi. Grazia alla sua esperienza nel campo immobiliare vi offrirà un servizio completo: preparerà il vostro immobile per la vendita in modo ottimale e stabilirà un piano di marketing. Utilizzerà strumenti professionali per pubblicizzare al meglio l’immobile, ad esempio scattando fotografie digitali a 360° gradi, girando video e organizzando visite virtuali. In tal modo la vendita sarà più semplice e non avrete bisogno di preoccuparvi. L’agente saprà fare la giusta selezione tra i e le potenziali acquirenti e aiutarvi a stilare il contratto di vendita. Inoltre potrà consigliarvi a chi rivolgervi per riparazioni, ristrutturazioni e traslochi, oltre a fornire assistenza post-vendita. Gli e le agenti RE/MAX possono fare affidamento su un network globale di più di 140'000 membri che si sostengono a vicenda. Quindi se state pensando di vendere il vostro immobile non esitate a contattare l'agente RE/MAX della vostra regione. Quando si tratta di vendere casa poter contare sull'assistenza del network immobiliare più conosciuto al mondo può davvero fare la differenza.

 

Condividi su