Come trascorrere un inverno sano con mascherina e aria fresca

Articolo dal 20.12.2020

In inverno è importante arieggiare l'ambiente in cui si vive per evitare che si formi muffa. Ora che c'è il Coronavirus l'aerazione ha un’importanza anche maggiore.

 

Durante la stagione fredda è sempre importante avere un'aerazione sufficiente. Ciò vale particolarmente per cucina e bagno. In queste zone della casa sono presenti sia il calore proveniente dal riscaldamento che un’elevata umidità. Senza regolare ricambio d'aria c'è il pericolo di accumuli di muffa sui muri. Inoltre nel periodo del Corona l'aerazione invernale è doppiamente importante, perché aerando regolarmente si diminuisce il numero di particelle portatrici del virus nell'aria.

 

Visto il rischio di contagio è obbligatorio, in molti contesti, indossare la mascherina per proteggere dal Coronavirus sia chi la indossa che gli altri. Ma a molte persone la mascherina dà un falso senso di sicurezza, portandole a ritenere di essere totalmente immuni dal contagio. Gli studi però mostrano (ad es. studi del DLR sull’adeguatezza delle mascherine per l’uso quotidiano) che quando più persone si trovano in una stanza poco ventilata in cui è presente anche una persona infetta nell'aria si accumulano particelle portatrici del virus, nonostante la mascherina. In conclusione: per ridurre il rischio di contagio da Covid19 bisogna sia indossare la mascherina che arieggiare regolarmente.

Condividi su

0