Consigli per acquistare casa in coppia

Articolo dal 29.09.2021
Consigli per acquistare casa in coppia

L'acquisto della prima casa di proprietà è, per la maggior parte delle coppie, qualcosa di emozionante. D'altronde si tratta di una spesa significativa e di un impegno a lungo termine. È un progetto comune che può rafforzare il legame di coppia, ma, se mal pianificato, può anche essere grande fonte di stress e problemi. Consigliamo quindi di prendersi il tempo necessario per organizzare con cura questo investimento così importante. Riflettete e pianificate con attenzione ogni singolo passo. Dovete tutelare contrattualmente i vostri interessi individuali, soprattutto se siete parte di una coppia non sposata interessata ad acquistare insieme un immobile. Così facendo eviterete brutte sorprese. Ecco alcuni semplici consigli, da considerare linee guida.

 

Controllate la vostra situazione finanziaria

È fondamentale, soprattutto per una coppia con conto in comune, discutere apertamente della propria situazione finanziaria, analizzandola insieme. Quanto guadagnate ogni mese e quanti risparmi avete messo da parte, insieme? Avete già un immobile con cui potreste ottenere un mutuo? Solo studiando a fondo la vostra situazione economica potrete fare una valutazione realistica e stabilire un solido piano finanziario. Dovete tenere a mente il vostro capitale totale e il budget mensile per il finanziamento della casa.

 

Pensate insieme al vostro futuro

L'acquisto di una casa è un investimento a lungo termine e vi impegnerà con la vostra banca per molto tempo. Quindi, prima dell'acquisto, dovete impegnarvi a immaginare il vostro futuro insieme. Avete, come coppia, gli stessi desideri, progetti e obiettivi? Cosa pensate riguardo la pianificazione familiare? Forse voi, individualmente, desiderate avere figli/e, ma il/la partner la pensa in modo diverso? Sono domande difficili da affrontare, ma è necessario, prima dell'acquisto della casa, sedersi e discuterne. Cosa succederà se (ad esempio) uno stipendio verrà a mancare a causa di una nascita o della perdita del lavoro? Sarete ancora in grado di farvi carico delle spese? Inoltre, anche se al momento potrebbe sembrarvi inconcepibile, dovreste prendere in considerazione l'eventualità di una separazione, malattia o morte. Prima dell'acquisto, discutete di cosa succederà alla casa in una situazione del genere. Chi continuerà a vivere nella casa e chi si farà carico dei costi?

 

Non vergognatevi di fare contratti

Quando si compra casa bisogna mettere da parte, almeno un po', il romanticismo. Per quanto sia forte il vostro amore ora, non potete avere la certezza che lo sarà sempre. Quindi, acquistando un immobile come coppia, dovreste considerare anche l’opportunità di accordi contrattuali tra di voi. È il caso di registrare in forma scritta le condizioni di un'eventuale separazione, per evitare controversie sgradevoli e stressanti, soprattutto se i capitali coinvolti sono diversi. Per una coppia non sposata, una possibile soluzione potrebbe essere un contratto di concubinato. Bisogna inserire in un contratto anche le questioni relative all'eredità in caso di decesso. Riflettete con cura su chi comparirà nel registro fondiario come proprietario/a dell'immobile. È una decisione con conseguenze giuridiche importanti.

 

Le diverse forme di proprietà

A seconda della vostra situazione finanziaria potete scegliere tra tre diverse forme di proprietà: proprietà individuale, proprietà comune o comproprietà.
Con la proprietà individuale sarete la sola persona ad apportare capitale e risulterete titolare unico/a nel registro fondiario. Tale persona può disporre liberamente dell'abitazione, ma ne è anche l'unica responsabile. Se l'immobile è la casa o l’appartamento comune della coppia, la vendita richiede il consenso dell'altra persona.

 

Con la proprietà comune più parti apportano i propri capitali e ogni parte risulta proprietaria alla pari; non fa differenza l'importo investito. Si può disporre dell'immobile solo congiuntamente e non è possibile vendere la propria parte individualmente.

 

Con la comproprietà, ciascuna persona apporta un capitale specifico e viene iscritta nel registro fondiario con la quota corrispondente. Può disporre liberamente della propria parte, ma deve anche assumersi i rispettivi obblighi e nel caso volesse venderla, la legge dà all'altra persona il diritto di prelazione.

 

La maggior parte delle coppie sceglie la comproprietà, visto il minor rischio di conflitti in caso di separazione.

 

Il finanziamento

Una delle questioni più importanti per l'acquisto della casa è un solido piano finanziario. Solitamente ciò richiede una visita alla banca. Informatevi a fondo sulle diverse forme di ipoteca. Per le coppie in concubinato è il caso di pensare con particolare cura a come gestire il finanziamento. Le coppie con doppio reddito hanno generalmente meno difficoltà a ottenere un mutuo dalla banca, vista la maggiore sicurezza. Alla banca non importa se i contribuiti individuali siano uguali o meno. Ma attenzione: avrete pari responsabilità anche per quanto riguarda i debiti. Qualora la suddivisione dell'immobile sia diversa, in caso di finanziamento dovreste dividere proporzionalmente anche gli obblighi (ad es. tramite accordo di prestito privato). Non dimenticate, nell'elaborare il piano di finanziamento, di pensare anche a questioni come pensione e costi di manutenzione. Sfortunatamente, vivere in un immobile di proprietà non è totalmente gratuito: considerate riparazioni, risanamenti e spese accessorie. Se la durata del contratto di mutuo va oltre l'inizio del pensionamento, è importante assicurarsi che l’importo della pensione sia adeguato all'onere mensile. Conservate ogni accordo per iscritto e fate attenzione, anche dopo l'acquisto, a fatture e documenti vari, in modo da poter sempre capire, con facilità, chi ha investito nell'immobile e quanto.

 

RE/MAX, per acquistare immobili con più sicurezza

Come vedete l'acquisto di un immobile è una questione complessa. Ci sono molti rischi, soprattutto per chi sta acquistando per la prima volta. Quindi non rinunciate alla consulenza esperta di chi è professionista del settore. Rivolgetevi ad agenti immobiliari RE/MAX: sapranno a cosa fare attenzione al momento dell'acquisto e vi offriranno un pacchetto tutto compreso, con tanto di assistenza post-vendita e sostegno in ogni fase del percorso di acquisto della casa come coppia. Sarà facile concordare una consulenza non vincolante con un/a esperto/a immobiliare nelle vostre vicinanze. Una semplice chiamata potrà evitarvi noie, spese inutili e notti insonni.

 

Condividi su