Cresce il valore di mercato degli immobili di reddito nel 2° trimestre del 2021

Articolo dal 20.08.2021
Nel 2° trimestre del 2021 il valore delle case plurifamiliari è cresciuto.
 Mostra tutte le 5 foto

Nel 2° trimestre del 2021 il valore delle case plurifamiliari è cresciuto, mentre quello degli immobili con uffici è rimasto sostanzialmente invariato. Negli ultimi quattro trimestri è cresciuto il valore di entrambi i segmenti di mercato, e il rendimento complessivo per il 2021 è maggiore di quello dell'anno precedente.

 

Secondo le analisi di FPRE il valore di mercato degli immobili di reddito ad uso misto (al 60% per abitazione e al 40% per uffici) è, tra il 1° e il 2° trimestre del 2021, aumentato dello 0,5% in tutta la Svizzera. Considerando i precedenti quattro trimestri, l'aumento del valore è stato ugualmente dello 0,5%. Nel precedente trimestre l'andamento è variato a seconda del settore: il valore degli immobili con uffici è rimasto invariato (0,0%) mentre per le case plurifamiliari si è registrato un aumento dello 0.8%. Negli ultimi quattro trimestri è aumentato il valore sia degli immobili con uffici (0.6%) che delle case plurifamiliari (0.4%). A livello regionale per gli immobili ad uso misto l'aumento del valore di mercato rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente è stato particolarmente significativo nelle regioni di Zurigo (+2,9%) e nella Svizzera orientale (+1,0%). Si sono invece registrate perdite di valore nelle regioni dell'Altopiano (-2,9%), del Lago Lemano (-1,8%) e di Basilea (-0,4%).

 

Aumento del rendimento complessivo degli immobili ad uso misto

Secondi dati provvisori il flusso di casa dovuto al rendimento degli immobili di reddito ad uso misto nel 2021 è, come l'anno precedente, del 3,2%. Il rendimento complessivo ha raggiunto il 4,1%, dal 3,0% dell'anno precedente. Tale aumento si può attribuire all'andamento del rendimento dovuto al cambio di valore, per cui nel 2021 si prevede un valore positivo (+0,9%) rispetto a quello negativo dell’anno precedente (-0,2%).

 

Il valore di mercato aumenta continuamente, e il rendimento, se confrontato ad investimenti alternativi, risulta discreto: gli investimenti immobiliari restano una scelta attraente, soprattutto per quanto riguarda le case plurifamiliari. La situazione potrebbe però cambiare: «L'andamento del rendimento è strettamente legato ai tassi di interesse, e al riguardo è il caso di chiedersi non SE aumenteranno, ma QUANDO. Quando ciò accadrà aumenteranno le aspettative di rendimento degli investitori e ne seguirà un calo del valore di mercato delle case plurifamiliari. Inoltre, qualora il rendimento delle obbligazioni della Confederazioni superasse un certo valore  – difficile dire esattamente quale – è probabile che la richiesta di case plurifamiliari diminuisca nettamente e che ci sia un crollo nell'settore dell'edilizia.», sostiene Stefan Fahrländer, Partner FPRE.

 

Questo scenario però non sembra profilarsi nell'immediato futuro. Gli affitti restano stabili e non ci sono stati, in Svizzera, grandi cambiamenti per quanto riguarda i tassi di interesse. FPRE si aspetta che il valore di mercato delle case plurifamiliari resti stabile per il resto del 2021. Nelle regioni con domanda più elevata c'è ancora margine di miglioramento, mentre nelle regioni periferiche si osservano perdite di valore, in particolare per gli edifici più vecchi.

 

Per quanto riguarda gli immobili con uffici - mercato che nel corso dell'anno precedente ha dovuto affrontare il crollo degli affitti e l'aumento degli spazi sfitti – FPRE prevede un calo dei prezzi, in particolare lontano dalle località di fascia più alta.

 

Condividi su