DAVE – 6 miti da sfatare sulla procedura di offerta digitale

Articolo dal 28.02.2020 | Autore: Flavia Imhof

REMAX non è solo il leader del mercato svizzero dell’intermediazione immobiliare, ma è nota anche per le sue innovazioni pionieristiche. Una di queste è la procedura di offerta digitale (DAVE), che rende ancora più semplice l’individuazione del prezzo di vendita o acquisto di immobili. Il nostro strumento è unico nel suo genere in Svizzera ed è sinonimo di rapidità, sicurezza e trasparenza. Inoltre offre un valore aggiunto reale per venditori e acquirenti di immobili. Ma purtroppo alcuni clienti nutrono ancora pregiudizi riguardo a un sistema digitale. Qui tratteremo le preoccupazioni per gli acquirenti (presentando i vantaggi di DAVE). E chi avesse ancora domande sarà il benvenuto in occasione della nostra Giornata nazionale su DAVE il 10 marzo 2020. Qui i nostri esperti immobiliari presenteranno il sistema dal vivo in diverse località elvetiche.

DAVE è stato sviluppato per rispondere alle seguenti preoccupazioni dei clienti:

«Mi preoccupa non ottenere tutte le informazioni sull’oggetto»

  • Il principio alla base di DAVE è offrire a tutti gli interessati un modo moderno, comodo e rapido per entrare rapidamente e pienamente in confidenza con gli immobili offerti sul mercato e le relative informazioni. Poiché tutti i documenti sono disponibili in forma digitale, gli utenti hanno la sicurezza di ottenere sempre le informazioni più corrette e aggiornate sull’oggetto in questione.
  • Inoltre queste informazioni sono identiche per tutti gli utenti, senza sorprese nascoste o accordi ignoti ai singoli utenti. Per questo DAVE è trasparente, sicuro ed equo al 100%.

«Mi preoccupa non essere trattato con correttezza»

  • Non tutti i consulenti sul mercato hanno una buona reputazione. Questo va a scapito di quelli di REMAX, che svolgono il loro lavoro in maniera irreprensibile. Un problema di base del commercio di immobili tradizionale può essere che il venditore ritenga di aver venduto a un prezzo troppo basso. L’acquirente invece può credere di aver pagato troppo, mentre l’interessato la cui offerta è stata superata può pensare che in fin dei conti avrebbe potuto proporre una cifra più elevata. Al centro di tutto questo si trovano i consulenti, il cui lavoro può essere a sua volta messo in dubbio da parte dei soggetti coinvolti.
  • Con DAVE, tutti gli utenti rispondono agli stessi prerequisiti iniziali, ottengono informazioni identiche e sono quindi al corrente dello stato della trattativa in qualsiasi momento. In questo modo, ogni interessato ha un’opportunità equa al 100% di proporre la migliore offerta per il bene immobiliare desiderato. Inoltre, DAVE assicura che tutte le offerte effettuate vengano trasmesse per intero al venditore, in modo che questo possa effettuare la propria decisione senza influenze esterne. Il processo è così trasparente ed equo al 100% per tutti i soggetti coinvolti e nessuno risulta svantaggiato.

«Mi preoccupa non avere tempo sufficiente per prendere la mia decisione»

  • Da un lato, c’è il problema che oggi le vendite di immobili sono tendenzialmente più rapide che un tempo. Con DAVE, gli utenti hanno sempre pieno controllo sulle nuove informazioni sull’oggetto e possono quindi guadagnare tempo da questo punto di vista.
    Dall’altro lato dobbiamo tenere conto del fatto che la vendita di un immobile rappresenta un notevole investimento. Solitamente, in DAVE le tempistiche sono impostate in modo da effettuare in primo luogo la visita dell’oggetto. In seguito l’utente riceve dal consulente un invito a iscriversi a DAVE. Qui l’interessato può acquisire confidenza con la documentazione sull’oggetto, inoltrarla alla propria banca e ottenere per prima cosa una conferma del finanziamento. Nel frattempo può tenere la situazione sotto controllo ovunque si trovi grazie a DAVE e decidere se fare un’offerta o meno.
  • Con la procedura aperta, l’offerta più elevata è sempre nota. Per questo nessuno può più dire «Se avessi saputo che questa era l’offerta più elevata, avrei proposto di più». Nelle procedure chiuse, nessuno (né il venditore, né i possibili acquirenti, né i consulenti) riceve informazioni preliminari sulle offerte effettuate. Solo dopo la scadenza del processo d’offerta il consulente riceve le informazioni sulle offerte ricevute.

«Mi preoccupa lasciarmi scappare l’immobile dei miei desideri»

  • Dal nostro punto di vista questo è uno dei vantaggi più considerevoli di DAVE. Poiché il cliente viene informato nella maniera più dettagliata possibile sulla procedura e sull’immobile, alle fine si riduce il pericolo di perdere l’immobile desiderato.
  • DAVE è disponibile in due tipi di procedura: chiusa e aperta. Con DAVE chiuso, ogni interessato all’acquisto può fare un’unica offerta online e il prezzo proposto non è visibile a nessuno fino alla fine del periodo di offerta. Allo scadere di questo termine, tutte le offerte chiuse vengono inoltrate al venditore. In questo modo ogni interessato ha le stesse probabilità di convincere il venditore con la propria offerta unica.
  • Al contrario, nella procedura aperta tutte le offerte sono visibili. Ogni interessato viene informato subito sulle nuove offerte pervenute e ha quindi la possibilità di migliorare la propria offerta quando vuole e quindi non lasciarsi sfuggire l’immobile ideale.

«Mi preoccupa pagare un prezzo troppo elevato»

  • Questa è probabilmente la preoccupazione principale per un acquirente. Oltre alla visita dell’oggetto e alle informazioni a disposizione, l’utente ha almeno due risorse che lo aiutano nella valutazione dell’immobile. Per prima cosa la conferma di finanziamento da parte della banca. Questa dipende dalla situazione finanziaria personale dell’interessato all’acquisto ed è importante anche perché costituisce una valutazione di mercato dell’immobile da parte della banca. La conferma di finanziamento riporta l’importo massimo che la banca è disposta a corrispondere e può quindi essere considerata come conforme al mercato.
  • In secondo luogo, la valutazione soggettiva degli interessati mostra quale cifra sono disposti a pagare per il bene. Naturalmente questa non è facile da stabilire. Gli indicatori per gli interessati sono solitamente oggetti comparabili, la quantità di interessati, le stime del consulente e le preferenze personali.
  • Con DAVE, tutte le persone partecipanti devono essere invitate dal consulente e sono qualificate con un documento d’identificazione. Solo queste persone possono fare un’offerta. Per questo DAVE assicura che non siano presenti offerte d’acquisto false e che tutte quelle pervenute rispecchino il prezzo di mercato corretto dell’immobile. Inoltre, l’intera procedura può essere seguita da tutti i soggetti coinvolti in modo aperto e trasparente.

«Quelle che propone DAVE sono aste? Le aste sono davvero accettabili?»

  • Per scoprire quale procedura di vendita di un immobile possa soddisfare al meglio tutti i soggetti coinvolti è necessario osservare la situazione complessiva del mercato.
  • Teoricamente, il valore ottimale risiede sempre laddove sia possibile abbattere le barriere informative e dove offerta e domanda si incontrano. Ma nei processi di vendita immobiliare tradizionale, non è sempre facile farlo.
  • DAVE è stato sviluppato per questo motivo, perché porta una trasparenza completa sugli immobili in vendita e sulla relativa richiesta, consentendo di ottenere il prezzo di mercato più equo.
  • Un’ulteriore differenza rispetto alle procedure di asta classiche è che DAVE compie un notevole passo in avanti, perché oltre alla massima trasparenza digitale sul processo e all’individuazione dei prezzi, offre anche un modo comodo e soprattutto sicuro per effettuare offerte. In questo modo DAVE dà agli utenti la possibilità di informarsi nei tempi più brevi possibili sugli immobili in questione, valutare la situazione degli interessati e, in caso di la procedura aperta, ottenere una panoramica reale su quale valore di mercato viene attribuito ai singoli immobili. Per questo DAVE offre le basi decisionali migliori e più eque per gli interessati all’acquisto.

Giornata informativa nazionale su DAVE a marzo

Avete ancora dubbi o domande? Perché non venire semplicemente a trovarci? Lasciate che siano i nostri esperti immobiliari a spiegarvi personalmente il sistema. La Giornata nazionale su DAVE è prevista per il 10 marzo 2020. Sono in programma eventi informativi distribuiti in tutta la Svizzera sulla procedura di offerta digitale. Durante questa giornata avrete l’opportunità di testare personalmente il sistema. Inoltre, i nostri esperti risponderanno direttamente a tutte le vostre domande. Sul nostro sito web troverete tutte le sedi degli eventi e informazioni su altri appuntamenti. Non vediamo l’ora di incontrarvi e siamo sicuri che alla fine sarete convinti dei vantaggi di DAVE almeno quanto lo siamo noi!  mockup

Condividi su

0