Il mercato immobiliare svizzero non si lascia sconvolgere

Articolo dal 30.06.2022
12571-461432-STREET-1.JPG

Pandemia, guerra, inflazione: nonostante i tempi incerti e turbolenti, i prezzi delle abitazioni in Svizzera continuano ad aumentare. Qual è il motivo, e quali saranno gli sviluppi futuri?

 

La forte ripresa dell'economia svizzera dopo la pandemia di Coronavirus si è purtroppo fermata a causa della crisi dell'Ucraina e del ritorno dell'inflazione. La situazione della Svizzera appare però positiva se confrontata a quella degli altri paesi, e secondo le opinioni degli esperti per il 2022 si prevede una crescita economica del 2,7%. Questa crescita creerà nuovi posti di lavoro, con conseguente aumento dell'immigrazione. L’aumento della popolazione porterà a una maggior richiesta di abitazioni, ed essendo la domanda superiore all’offerta si avrà un aumento dei prezzi.

 

L’inflazione fa aumentare i tassi di interesse

Anche l'andamento dei tassi di interesse è un fattore importante per il mercato immobiliare. Da molti anni in Svizzera i bassi tassi di interesse spingono la crescita dei prezzi degli immobili. Negli Stati Uniti a marzo 2022 l'inflazione ha raggiunto l'8,5%, il valore più alto da 40 anni. In risposta all'aumento dei prezzi, la Banca Centrale ha aumentato i tassi di interesse, e ci si aspettano ulteriori aumenti. L’aumento dei tassi di interesse rende il finanziamento degli immobili più costoso, aumentando il costo dei mutui. Di conseguenza diminuisce il numero di persone che possono permettersi un immobile, il che porta a minore domanda e quindi prezzi inferiori.
Gli operatori del mercato si aspettano aumenti dei tassi di interesse, e così in Svizzera i mutui sono già diventati leggermente più cari.

La Svizzera è però un caso particolare per quanto riguarda l'inflazione: secondo gli esperti, ci si aspetta una crescita di circa il 2% per l’intero anno, valore molto contenuto rispetto ad altri paesi. La Banca nazionale svizzera manterrà un atteggiamento prudente e aumenterà solo leggermente i tassi di interesse, visto che il rischio di un surriscaldamento dell'economia a causa dell'inflazione è relativamente basso. Si considera quindi altamente improbabile un forte calo dei prezzi a causa di grandi aumenti dei costi di finanziamento nel mercato immobiliare svizzero.

 

Le abitazioni di proprietà potrebbero costare di più

Secondo un'indagine di Fahrländer Partner Raumentwicklung (FPRE) svoltasi nella primavera del 2022 con più di 700 partecipanti tra esperti/e del mercato immobiliare, l'ampia maggioranza si aspetta ulteriori aumenti dei prezzi di appartamenti in condominio e case unifamiliari nei prossimi 12 mesi. Anche le aspettative per le case plurifamiliari restano positive, per quanto ridotte rispetto all'autunno 2021. Si ritiene invece che i prezzi per immobili commerciali e a uso ufficio resteranno stabili.

Per acquirenti e venditori/trici di immobili residenziali in Svizzera ciò significa che i prezzi continueranno a fare ciò che hanno fatto negli ultimi 20 anni, cioè crescere. Ma considerati i prezzi già elevati, in molte zone ci si aspetta un aumento relativamente contenuto.

Inoltre l'aumento della richiesta di immobili più grandi e in zone più rurali che si era osservato a causa della pandemia non sembra destinato a durare. La domanda di case di proprietà nei grandi agglomerati urbani dovrebbe restare elevata. Tuttavia in queste zone spesso c'è poca offerta e quindi gli ulteriori aumenti dei prezzi potrebbero risultare notevoli.

 

 

Lo sviluppo dei prezzi immobiliari

Come mostrato dalle valutazioni di FPRE, negli ultimi 12 mesi i prezzi degli appartamenti in condominio e delle case unifamiliari in Svizzera sono aumentati rispettivamente del 4,9% e 4,7%. L'aumento si è osservato in tutte le regioni. In particolare, per gli appartamenti in condominio di fascia media, l'aumento più elevato è stato nelle regioni di Zurigo (+6,9%), Lago di Ginevra e Basilea (+6,4%). Minore l'aumento nella Svizzera Meridionale (+0,7%) e nell'Altopiano (+3,7%). Negli ultimi quattro trimestri il valore di mercato di case plurifamiliari e immobili per uffici in Svizzera è cresciuto rispettivamente dell'8% e 9,7%.

Condividi su