Un anno di COVID-19

Articolo dal 26.04.2021
Un anno COVID-19

Gli effetti della pandemia sulle vendite di immobili

Chi avrebbe detto, un anno fa, che il coronavirus avrebbe tenuto il mondo con il fiato sospeso per così tanto tempo? Da marzo 2020 molte cose sono cambiate. In particolare, l’attenzione si è focalizzata sull’abitazione in cui si vive che, dall’inizio della pandemia, non è più solo il luogo in cui si svolge la vita familiare, ma per molti anche il luogo di lavoro. L’home office si è dimostrato efficace e in molti settori verrà probabilmente mantenuto anche dopo la fine della pandemia. Questo trend ha effetti anche sulle vendite di immobili, dei quali beneficiano soprattutto i venditori.

La voglia di una casa di proprietà è in aumento

Per molti settori, la pandemia di coronavirus è diventata una vera e propria prova del fuoco. Il mercato immobiliare invece, dopo un breve choc iniziale, si è ripreso velocemente. L’anno scorso, a seguito della pandemia, gli agenti immobiliari RE/MAX hanno constatato un enorme incremento della voglia di acquistare un’abitazione di proprietà. Il motivo è che, in tempi incerti come questi, un immobile promette una maggiore sicurezza in quanto investimento resistente alle crisi. Dall’altro lato, il coronavirus ha anche completamente trasformato la vita lavorativa di molte persone che, ormai da un anno, lavorano principalmente in home office. Dato che la soluzione per molte aziende funziona bene, questa tendenza proseguirà sicuramente anche dopo la pandemia. Ciò fa sì che l’abitazione assuma maggiore importanza e che vi sia l’esigenza di aumentare lo spazio disponibile (ad es. per avere una stanza adibita a studio).

Gli effetti sul mercato immobiliare svizzero

La tendenza verso l’home office e la crescente domanda di proprietà per uso abitativo si stanno facendo sentire sul mercato immobiliare. Come mostra l’indice della domanda Realmatch360, attualmente in molte regioni svizzere c’è un mercato immobiliare che consente ai venditori di beneficiare di prezzi in aumento. In tale contesto, l’offerta di immobili esistenti supera quella di immobili di nuova costruzione. Il lavoro flessibile rende più attraenti anche le case ubicate nei dintorni dei centri urbani. Con la focalizzazione sull’abitazione di proprietà è aumentata anche la voglia di avere più spazio disponibile e vivere a contatto con la natura. Rispetto al periodo precedente la pandemia, la flessibilità del lavoro ha reso il ruolo del pendolarismo meno importante per l’acquisto di un appartamento o di una casa unifamiliare. Per questo il raggio di ricerca degli acquirenti si sta ampliando. Tuttavia, anche la domanda di case di vacanza in regioni turistiche è in crescita. I potenziali acquirenti beneficiano del livello permanentemente basso dei tassi di interesse ipotecari, che consente di ridurre i costi di finanziamento dell’acquisto immobiliare.

I vantaggi di acquistare un immobile con RE/MAX

La pandemia di coronavirus ha modificato anche il normale svolgimento delle vendite immobiliari. A causa dei lockdown e delle limitazioni ai contatti, la comunicazione personale si svolge in gran parte tramite canali digitali. Ormai molte riunioni si svolgono online. Per gli agenti RE/MAX il passaggio a questo nuovo sistema non è stato un problema poiché, già prima della pandemia, erano specializzati nella commercializzazione di immobili attraverso i canali digitali (social media, campagne di influencer, social profiling ecc.).

 

Grazie a video girati in modo professionale e a visite a 360°, le persone interessate all’acquisto possono visitare un immobile comodamente da casa. Le visite digitali hanno il vantaggio che i potenziali acquirenti possono ispezionare l’immobile anche più volte, risparmiando il tempo del viaggio di andata e ritorno. Ma non preoccupatevi, l’agente RE/MAX sarà felice di accompagnarvi personalmente nella visita virtuale. Se poi l’immobile sarà ancora di vostro interesse e se il venditore riterrà che soddisfate i requisiti come potenziali acquirenti, l’agente RE/MAX provvederà a organizzare visite individuali in loco nel rispetto delle regole igieniche e comportamentali.

 

Grazie a una tecnologia modernissima, RE/MAX garantisce che l’individuazione del prezzo per il venditore e l’acquirente avvenga in modo trasparente e corretto. Accordi segreti riguardo al prezzo e metodi di concorrenza sleale sono esclusi. Questa tecnologia offre ai venditori la sicurezza di ottenere il miglior prezzo di vendita possibile per il loro immobile e dà agli acquirenti la certezza di acquistare a un prezzo di mercato corretto. Ciò significa creare una situazione vantaggiosa per tutte le parti coinvolte.

 

Referente per i giornalisti:

RE/MAX Switzerland

House of Real Estate AG

Signora Lorena Beck

Telefono: 041 429 81 81

E-mail: lorena.beck@remax.ch

 

Condividi su

0